Opac, l’azienda torinese che crea i tettucci su misura per i grandi yacht

Opac è in grado di realizzare gigantesche strutture per mega-yacht con archi di copertura fino a 9,70 metri di lunghezza e 6,40 metri di larghezza

15 Gennaio 2021 | di Redazione Liguria Nautica

Dalla progettazione e produzione di capote per auto sono derivate soluzioni di coperture per imbarcazioni. L’industrializzazione applicata alla lavorazione di materiali come acciaio, alluminio, leghe leggere, resine e fibre di carbonio, ha contribuito allo sviluppo di ogni forma di tettuccio apribile, nonché di soluzioni custom per imbarcazioni da diporto open e per yacht di grandi dimensioni. L’azienda torinese Opac realizza sistemi di copertura e prodotti in base alle specifiche esigenze tecniche e stilistiche dei cantieri navali. Un aspetto che rende le sue soluzioni simili a prodotti di sartoria.

Con un background tecnologico di prim’ordine e una consolidata tradizione e manualità artigiana, Opac è oggi un’azienda molto flessibile, capace di dare risposte in tempo reale ad ogni richiesta del mercato. Una realtà, soprattutto, in continua evoluzione: i primi prodotti per il settore nautico sono infatti nati da un’esperienza ventennale acquisita in un altro campo industriale, quello automobilistico.

“Proprio dall’esperienza in campo automotive è nata l’ispirazione per provare a innovare nel settore della nautica le coperture mobili per yacht di medie e grandi dimensioni, ossia dai 50 piedi in su”, spiega a Liguria Nautica Luca Sacco, CEO di Opac.

“All’inizio – racconta Sacco – si è trattato di una vera e propria sfida, perché nessuno prima di noi aveva pensato di proporre meccanismi di derivazione automobilistica in questo ambito. La prova successiva è stata adattarsi alle dimensioni, molto più grandi, delle coperture per yacht e a tutto quello che comporta la presenza di un’ambiente marino. Un insieme di difficoltà non banali che abbiamo poco alla volta affrontato e superato. Oggi i nostri hard-top e soft-top sono richiesti da tanti cantieri navali e questo ci spinge a cercare sempre nuove soluzioni”.

I tettucci di Opac vengono costruiti con l’impiego di materiali pregiati per garantire massima precisione delle geometrie, dolcezza nell’azionamento e affidabilità nel tempo. Negli stabilimenti della società oppure direttamente presso l’insediamento produttivo del committente, l’azienda è in grado di realizzare anche gigantesche strutture per mega-yacht, con archi di copertura fino a 9,70 metri di lunghezza e 6,40 metri di larghezza.

All’ultimo Salone Nautico di Genova, il cantiere Sanlorenzo ha presentato in anteprima mondiale la nuova ammiraglia della linea crossover SX, lo yacht SX112. Un vero e proprio “gigante del lusso”, arricchito da un grande hard-top progettato e realizzato proprio da Opac. Lungo quasi 4 metri e largo oltre 3, il tettuccio è composto da 15 lamelle in alluminio che ruotano per permettere il passaggio della quantità di luce desiderata.

Per offrire la più alta qualità di vita a bordo, un sistema integrato di guarnizioni e canaline consente di ottenere un’ottima tenuta da acqua e aria quando l’hard-top è chiuso. L’hard-top di Opac è disponibile anche nella versione vetrata, ossia con lamelle con telaio in alluminio e rivestimento in cristallo temperato, per far sì che la luce naturale possa filtrare e illuminare l’area sottostante anche in posizione chiusa.

L’ulteriore sviluppo dell’hard-top installato sul Sanlorenzo porta il nome di “Multifunctional hard-top“. In questa versione, l’apertura è gestita con una duplice movimentazione: la prima, a ventaglio, permette il sollevamento verso l’alto delle lamelle, mentre la seconda consiste in una traslazione verso poppavia delle lamelle stesse, che vengono “impacchettate” in posizione di riposo lasciando il ponte sottostante a cielo aperto.

Il top può essere aperto del tutto oppure solo in modo parziale, a seconda delle necessità dell’armatore. Le operazioni di rotazione, apertura e chiusura si svolgono in tempi molto ridotti. Grazie a queste soluzioni, i ponti superiori degli yacht possono godere della luminosità desiderata, modulandola a seconda delle necessità e delle esigenze. Tutti i prodotti Opac sono adattabili alle specifiche esigenze dei cantieri nautici e dei designer degli yacht in termini di dimensioni e di scelta dei materiali. Un ulteriore punto di forza per un’azienda che da quasi 35 anni coniuga un know-how di alto livello con un vero sapere artigiano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione