Salone Nautico 2013, così si combatte la crisi

Il Salone Nautico di Genova si presenta in una veste rinnovata per la sua 53ma edizione: 5 giorni di manifestazione, spazi espositivi ottimizzati e tanta vela

26 agosto 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Il Salone Nautico 2013, come annunciato praticamente subito dopo l’edizione scorsa, si presenta in veste totalmente rinnovata. Sia per quanto riguarda la durata (di 5 giorni, dal 2 al 6 ottobre) che per la filosofia che sta dietro alla manifestazione e alla conseguente organizzazione degli spazi espositivi, ridisegnata dallo studio Caliari e Associati. Sarà il Salone del ritorno dei grandi marchi, intrigati dal nuovo layout: Perini, ad esempio, che mancava da tre anni dalla kermesse genovese e sarà presente alla prossima edizione con una barca a vela superveloce Sessa Marine, che disertava la manifestazione dal 2011.

 

UN SALONE A MISURA D’UOMO

Si tratterà di un Salone più a misura di visitatore (e di operatore, visto che i costi di esposizione si annunciano più bassi del 40%), caratterizzato da un grande muro rosso (il “Red Wall”) che indicherà il percorso a chi entra: partirà dall’ingresso e costeggerà l’ex padiglione S fino a raggiungere il padiglione B (quello progettato da Jean Nouvel), dove saranno esposte imbarcazioni pneumatiche, tender, piccole barche a motore e fuoribordo. Una passerella sopraelevata collegherà l’area a sud del Palasport con la passeggiata a mare rialzata che divide le due darsene della Marina 1, passando sotto la tensostruttura. Questa soluzione permetterà ai visitatori di avere una visuale integrale dell’esposizione consentendo loro di individuare le proprie aree di interesse. Il prezzo del biglietto si attesta sui 15 euro (inviariato rispetto all’anno scorso).

 

GUARDA IL NOSTRO VIDEO PROMO DELLO SCORSO SALONE

 

LA GRANDE NOVITÀ: IL PADIGLIONE DEL MARE

Abbiamo parlato di “ex padiglione S” perché il Palasport sarà utilizzato in modo totalmente diverso rispetto alle passate edizioni, prendendo il nome di “Padiglione del Mare”: verrà usato a scopi espositivi solo il piano terra in una logica di percorrenza e di asservimento alle diverse categorie merceologiche presenti. Una parte sarà dedicata all’accessoristica e alla componentistica per la vela, un’altra all’abbigliamento tecnico, mentre nella sezione centrale saranno ubicate le derive e i monotipi in mostra e la vasca per le prove in acqua, oltre che il Teatro del Mare. Infine, ci sarà una porzione dedicata alle attività legate al turismo nautico, come charter e scuole di vela, e una sezione riservata alla FIV, alla Lega Navale Italiana e alle altre Federazioni del mare. Di fatto, il nuovo format espositivo all’interno del Palasport sostituisce quella che nelle passate edizioni era l’area “Mondo in Vela” (che si trovava in Marina 2 fino al 2011, mentre lo scorso anno era nel padiglione D, che nel 2013 sarà lasciato fuori dall’area espositiva): saranno utilizzate, per il pubblico, le due gradinate, per valorizzare prove in vasca e Teatro del Mare. Sul retro delle gradinate ci saranno le aree dedicate allo shopping meno “tecnico”, legato agli arredi di coperta e alla cambusa.

 

IL NUOVO MARINA 1

L’area della Marina 2 non verrà sfruttata, mentre grande attenzione è stata rivolta alla Marina 1: nella darsena più a terra saranno ormeggiate le barche a vela, e accanto ai modelli proposti dai grandi cantieri (Beneteau, Jeanneau etc…) saranno esposte anche imbarcazioni “entry-level” per coloro che decidono di avvicinarsi al più economico mondo – rispetto alle barche a motore – della vela. La darsena più a mare sarà invece occupate dalle imbarcazioni a motore. Potranno essere effettuate, su prenotazione, anche delle prove in acqua, sulla base di fasce orarie determinate dall’apertura dei pontili. Nel piazzale scoperto del Marina 1 sarà inoltre presente una sezione dedicata a tutto ciò che riguarda la propulsione marina (nell’area “Power” saranno esposti motori entrobordo e sistemi di controllo della potenza) mentre il lato est (quello affacciato sul mare, per intenderci) ospiterà la prima mostra permanente del Design Nautico Italiano, pionieristico tentativo di musealizzare una struttura interna alla Fiera di Genova.

 

Eugenio Ruocco

 

Per ulteriori informazioni: www.genoaboatshow.com

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. mauro ha detto:

    PER I CANTIERI CHE PROVENGONO DALL’ESTERO CHE VORREBBERO PARTECIPARE SI PUÒ AVERE DELLE DELUCIDAZIONI CONGRETE GRAZIE

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione