Un proiettore a Led da 1.200 lumen da portare ovunque, anche sott’acqua

Abbiamo provato un nuovo proiettore a Led di Euromarine, in grado di emettere una luminosità sopra la media, con un fascio di luce che sfiora i 400 metri di distanza

27 Gennaio 2020 | di Giuseppe Orrù

Un proiettore a Led concepito per la nautica ma che in realtà può tornare utile in molte altre occasioni, anche fuori dall’acqua. E’ il nuovo proiettore a Led di Euromarine, un potente faro portatile, in grado di sprigionare fino a 1.200 lumen, racchiusi in un fascio di luce visibile fino a 380 metri di distanza.

Le dimensioni non sono ovviamente delle più contenute, ma l’ergonomia di questo prodotto consente tranquillamente un utilizzo con una mano. Non solo a terra o da bordo, ma anche sott’acqua. Il proiettore, infatti, garantisce una tenuta stagna all’immersione IP67 e si può utilizzare anche sott’acqua, fino ad un metro di profondità.

Il cuore di questo potente faro sono i suoi tre Led Cree da 5W, tipo XMLB-T6, che uniti insieme alla massima potenza emettono 1.200 lumen. Tramite il grilletto posizionato sull’impugnatura, possiamo selezionare i tre differenti tipi di illuminazione: forte, debole e flash. L’alimentazione è garantita da una batteria interna da 11,1 Volt – 2.200 mAh, ricaricabile con un trasformatore da inserire nella presa a muro da 220 V o con uno spinotto per la presa accendisigari, entrambi forniti in dotazione. Il dispositivo ha una protezione interna da sovraccarica.

A proteggere il proiettore troviamo un vetro in policarbonato antiurto dal diametro di 10 centimetri, il corpo Abs antiurto, con rivestimento in latex ergonomico, oltre a guarnizioni stagne per lo sportellino sul retro (dove si inserisce lo spinotto della ricarica) e nel grilletto. L’autonomia è di 7 ore alla massima potenza, 15 ore con l’illuminazione più debole e 18 ore in modalità flash. Il tempo di ricarica, invece, è dichiarato in 5-6 ore.

Euromarine è un marchio francese distribuito in Italia da Forniture Nautiche Italiane, azienda specializzata nella vendita all’ingrosso di articoli nautici. Per acquistare questi accessori è possibile rivolgersi ai principali negozi di accessori nautici.

LA PROVA DI LN

Non appena provate a “sparare” i 1.200 lumen del proiettore di Euromarine, vi renderete conto di avere tra le mani un gioiello e soprattutto un fido compagno per le avventure notturne outdoor, a terra e a bordo.

Tutte le accortezze che utilizzerete per proteggerlo da urti e schizzi d’acqua si riveleranno infondate, dato che il proiettore è già dotato di un corpo in ABS antiurto, un policarbonato a protezione dei tre Led (per averne cura basta tenerlo pulito) e inserti in latex che, dice la scheda tecnica, lo proteggono per le cadute fino ad un metro di altezza.

Noi non abbiamo voluto fare questa prova, ma abbiamo preferito mettere “in difficoltà” il proiettore in una serata nella piazzetta di Orta San Giulio, dove siamo stati per provare i 1.200 lumen. Alla massima potenza, il fascio di luce si distingueva chiaramente sin sull’isola di San Giulio, che si staglia a centro lago, come testimonia la nostra videorecensione. Sono le immagini a testimoniare la potenza di questo faro.

Il fascio di luce “trafigge” con agilità anche l’acqua, rendendosi utile ad esempio per un ormeggio in bassi fondali, per seguire la linea di una trappa o identificare un oggetto sott’acqua. E se illuminare dalla banchina non è sufficiente, potete tranquillamente azionare il proiettore immerso nell’acqua. E’ garantito fino a un metro di profondità, quindi potete sporgervi tranquillamente da bordo o da una banchina per evitare di fare il bagno.

Il faro viene fornito con due alimentatori, per la ricarica con la presa elettrica di casa o con i 12 Volt di bordo o di un’auto (cosa su cui molte aziende tendono a risparmiare, costringendo a un acquisto a parte dei caricabatteria). L’unica incognita è la durata della batteria nel tempo, intesa come capacità di mantenere la carica. Il produttore consiglia di prendersi cura della batteria interna ricaricandola almeno una volta ogni tre mesi. Il faro è stagno e quindi non è possibile sostituirla se dovesse perdere efficacia. Nel caso la batteria dovesse abbandonarvi, infatti, il prodotto non è più utilizzabile.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione