Luna Rossa torna in acqua ad un mese dal disalberamento. Ecco come fanno a “volare” gli AC75

Dopo quasi un mese di stop forzato, Luna Rossa è pronta a riprendere gli allenamenti in acqua. Intanto a Cagliari prosegue l’avvicinamento alla prima tappa delle World Series, con iniziative per tutta la città

3 Marzo 2020 | di Giuseppe Orrù

Dopo quasi un mese di stop forzato, causato dal disalberamento dell’AC75 in allenamento, Luna Rossa è pronta per ritornare in pista. E’ stato un mese intenso, che ha visto il team lavorare senza sosta. Nel programma iniziale era stata prevista una pausa dagli allenamenti in acqua di due settimane, per consentire ai designer e allo shore team di mettere a punto alcune modifiche, a cui si sono aggiunti ulteriori giorni di lavoro per la riparazione dei danni riportati nel disalberamento avvenuto a fine gennaio a Cagliari.

Anche l’ultima settimana è stata molto impegnativa, tra load test e prove in acqua. Gli allenamenti sono ricominciati con condizioni di vento perfette, che hanno permesso al team di riprendere subito confidenza con la barca.

In questo mese – racconta Alessandro Franceschetti, membro del design team – abbiamo lavorato molto per mettere a punto degli importanti upgrade alla barca, di cui siamo molto soddisfatti. La barca e il team sono ormai in modalità “race”, pronti per affrontare le regate di fine aprile a Cagliari“.

Mancano infatti poco meno di due mesi al primo atto dell’America’s Cup World Series, in programma a Cagliari dal 23 al 26 aprile. Nel frattempo inizia ad aumentare la curiosità per questi nuovi “monoscafi volanti” che, per la prima volta, si confronteranno tra le boe in regate che si prospettano serratissime e spettacolari.

Il programma prevede tre giorni di Round Robin, mentre l’ultimo giorno sarà dedicato alla Finale per il primo e il secondo posto, e alla Petit Finale, per decidere il terzo e il quarto. In Sardegna vedremo barche completamente nuove, con prestazioni sorprendenti e con soluzioni tecnologiche molto vicine all’ingegneria aeronautica, che consentono di “volare” ad una barca pesante come un elefante.

EVENTI COLLATERALI

Intanto proseguono anche gli eventi collaterali alla Coppa America. Nei giorni scorsi, sul lungomare del Poetto, la celebre spiaggia di Cagliari, si è svolta la prima attività del progetto Attitude Ocean. L’incontro, un workshop rivolto ai ragazzi delle scuole di Cagliari, realizzato in collaborazione con l’associazione ambientalista MedSea, si è concluso con una vera e propria gara di caccia ai rifiuti.

Attitude Ocean è un progetto volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della tutela degli oceani e sull’inquinamento dell’ambiente marino dovuto alla plastica. L’iniziativa nasce nell’ambito della partecipazione alle attività della United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization (UNESCO) sul programma “Decade of Ocean Science for Sustainable Development” che inizierà nel 2021.

In avvicinamento all’America’s Cup World Series di Cagliari, il programma di Attitude Ocean prevede a marzo un altro workshop dedicato ai giovani e un beach clean-up ad aprile. Le attività a Cagliari si concluderanno il 22 aprile con un simposio, che vedrà coinvolti esperti e divulgatori scientifici per un confronto sui temi dell’inquinamento e della salvaguardia degli oceani.

 

Video: Luna Rossa Prada Pirelli Team

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione