Nuova sfida per Matteo Miceli che tenta il “Passaggio a Nord-Ovest” in barca a vela

Partira' ai primi di giugno dalle Hawaii a bordo di Pachamama, barca a vela di 15 metri, e insieme a un equipaggio fidato ed esperto sfidera' i ghiacci del Mar Glaciale Artico

9 maggio 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Matteo Miceli proverà a compiere un’ impresa simile a quella compiuta da Salvatore Magri nel 2012, con la quale ha fatto ottenere alla sua “Best Explorer” il titolo di prima barca a vela italiana ad aver superato gli insidiosi ghiacci del Mar Glaciale Artico e ad aver percorso la pericolosa rotta definita “Passaggio a Nord-Ovest“.

Dalle isole Aleutine verso lo stretto di Bering passando tra le due isole Diomede, una russa e l’altra americana, fino al Mare di Beaufort perennemente ricoperto dai ghiacci, per poi trovare un passaggio alla Baia di Baffin in Groenlandia e quindi arrivare all’Atlantico: questo il progetto di Miceli, che partira’ ai primi di giugno dalle Hawaii appena avra’ notizie sull’inizio dello scioglimento dei ghiacci nei mari del nord.

Insieme a lui a bordo di Pachamama, una barca a vela in alluminio di 15 metri, ci saranno anche i coniugi svizzeri Dario e Sabine Schwörer, proprietari della barca, e Corinna Massimi, nuotatrice e velista professionista, che avra’ il compito di riprendere e fotografare ogni istante del viaggio in modo da creare un ricco e approfondito documentario di questa incredibile avventura.

Miceli sa’ che la rotta scelta non e’ tra le piu’ semplici ma sembra fiducioso.  Durante la presentazione della spedizione che si è svolta a Roma presso l’Associazione Granlasco, infatti, ha commentato: “Grazie all’esperienza e al contributo di Salvatore Magri, abbiamo visto chiaramente come affrontare il ghiaccio e gli iceberg e di come la navigazione sia diversa a quelle latitudini, dove le mappe sono quasi inutili perché molte zone non sono mappate. Sarà una navigazione a vista perché lo spostamento dei ghiacci è così veloce che puoi trovarti dopo due giorni a passare nello stesso punto nel quale eri stato fermato da un muro di ghiaccio”.

Lo scopo dell’impresa, secondo quanto affermato da Miceli sulla sua pagina Facebook, e’ quello di perlustrare un tratto della regione artica ancora in gran parte inesplorato in termini di ricerca e di raccogliere per la prima volta dati di un ecosistema marino estremamente interessante.

Chiara Biffoni

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Boom di catamarani in Italia grazie ad EuroSail Yacht

  • Foto
  • 22 febbraio 2018

Il mercato italiano dei catamarani cresce? Il merito è anche di EuroSail Yacht, dealer del cantiere francese Fountaine Pajot per la commercializzazione dei catamarani a vela e a motore nell'Adriatico

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione