Blueprint, si fa oppure no? Ecco le ultime. Video

Il progetto sembra arrivato a una fase di stallo, sono ancora molti i punti interrogativi

30 Dicembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Facciamo un piccolo passo indietro, e cerchiamo di capirci qualcosa di più in relazione a Blueprint, il progetto per la valorizzazione del Porto di Genova pensato da Renzo Piano per il capoluogo ligure.

L’architetto lo aveva definito scherzosamente, ma non troppo, “uovo di Colombo”: “ho messo a disposizione un’idea, si tratta di un’opera facilmente realizzabile, perchè non è difficile riportare l’acqua dove già c’era, basta scavare, è più difficile portare la terra dov’è il mare”, queste le dichiarazioni rilasciate su Blueprint lo scorso ottobre all’Ansa.

In sostanza, l’obiettivo sarebbe dare più spazio alla nautica, in primis si parlava dell’abbattimento dell’edificio Nira da parte dell’Autorità portuale, come dichiarato anche dallo stesso Sindaco Doria in autunno. L’idea ipotizzava la creazione di un nuovo spazio per il collegamento d’acqua, in quel punto dovrebbe sorgere anche la nuova torre piloti. 

Blueprint : la situazione

I comitati che sostengono il progetto Blueprint non nascondono i timori relativi al possibile fallimento dell’iniziativa, il Tar a breve si dovrà esprimere riguardo al ricorso del Porticciolo Duca degli Abruzzi, un ulteriore rinnovo della concessione rischia di far slittare qualsiasi operazione. Regione e Comune, dal canto loro, non stanno facendo molto per sveltire le pratiche, infatti ad oggi non hanno ancora firmato l’annunciata intesa con l’Autorità Portuale per modificare il vecchio accordo di programma sulla Fiera.

Il Comitato a sostegno del Progetto sostiene che gli enti debbano impegnarsi per avere dal Governo il via libera per utilizzare i 70 milioni che l’Autorità Portuale avrebbe dovuto investire su Cornigliano (aree ex ILVA) e che invece possono essere impiegati per l’abbattimento dell’ex Nira.

Una proroga di quattro mesi potrebbe bloccare la nascita della Torre Piloti e la proroga di un anno ai circoli nautici rischia di arrestare il primo lotto di lavori per l’ampliamento dei bacini dei cantieri. Il timore generale dei più, è che Blue Print finisca in un nulla di fatto. Seguiranno nuovi aggiornamenti.

Abbiamo inserito nell’articolo il video della presentazione del progetto.

Paolo Bellosta

 

 

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione