Il Milanese a Santa: Liguria Nautica vi racconta la sua giornata (PARTE SECONDA)

Cronistoria goliardica per esaltare pregi e difetti del turista lombardo in Liguria

1 settembre 2018 | di Paolo Bellosta
Il milanese a Santa Margherita Ligure
Il milanese a Santa si fermerà sicuramente in Piazzetta

Volete sapere come andrà a finire l’avventura di Lorenzo in Liguria? Vi accontentiamo subito: si riparte! Chi non avesse letto la prima parte, può cliccare qui e fare un rapido ripasso!

6- Il Milanese a Santa: l’approccio

Riassunto delle precedenti puntate: Lorenzo è a rosolare dalle due di pomeriggio, quando vede finalmente l’occasione giusta. Si illumina, sa che ce la può fare, che ce la deve fare.

“Uè, ma tu sei l’amica del Fabio? Figa, non ti vedo da almeno tre anni! Ci siamo fatte belle, eh?!”. Si siede vicino a lei, ordina due spritz e va avanti a parlare. Come un leone che rincorre e punta la gazzella, anche il milanese ha azzannato la sua preda. La ragazza non mostra particolare interesse, però conosce il tipo e sa che un aperitivo gratis non fa mai male.

Lorenzo, dopo un monologo infinito, lancia l’affondo:  “Stasera? Covo?”.  E’ andata male, la ragazza rifiuta la proposta. Il bauscia non cade mai e Lorenzo è un bauscia doc, per questo chiama l’amico Fabio:  “Uè Fabio, com’è? Figa, ma lo sai che ho visto la Greta? Quanto è ingrassata? Stasera voleva andare al Covo, ma non me la sono sentita (segue la risata del bauscia)”.

Ricordatevi: il Milanese non riceve mai due di picche, al massimo il Milanese si ritira e se succede è lui a deciderlo. Lorenzo si è ritirato.

7- Il Milanese a Santa: organizzazione e preparazione della serata

Chiamare Fabio è servito a impostare il suo sabato sera a Santa Margherita, perché il milanese imposta sempre tutto. Cena al Master (locale molto conosciuto vicino alla Piazzetta) e serata al Covo. Il Milanese vero non parte per il Covo con una tipa, ma conta di tornare dal Covo pieno di tipe: il Milanese che arriva a Santa non può toppare, non è nel suo dna.

Lorenzo va a casa, si prepara e per le nove esce. Fa un caldo che si muore, ma il Milanese che viene a Santa non può scendere in campo (quindi in Piazzetta) senza giacca. Lorenzo lo sa bene e arriva davanti al Master vestito di tutto punto.

8- Il Milanese a Santa: la cena

Il turista bauscia che viene a Santa non può che mangiare pesce: antipasto di pesce, primo di pesce, secondo di pesce, vorrebbe anche il dolce di pesce. Non importa se a Milano mangia meglio, ora è a Santa e deve comportarsi di conseguenza. Lorenzo lo sa e si comporta da perfetto milanese.

Terminata la cena si sposta di pochi metri, ma sono passi che pesano terribilmente. E’ in Piazzetta e qua dovrà dare la svolta alla sua serata: sente il peso della responsabilità, ma è consapevole che ce la farà. Si sente come Baggio a Pasadena nel 1994 solo che lui non può calciare sopra la traversa.

Si siede al Miami, locale storico, e assieme a Fabio si prende uno Sbagliato, poi un altro e un altro ancora. Conto totale: 27 euro a testa. Ci sono due regole non scritte che però sono incise nella mente di tutti: il milanese vuole e deve spendere, quindi i locali di  Santa vogliono e devono spennare il milanese.

9- Il Milanese a Santa: in Piazzetta

Lorenzo e Fabio sono nella situazione ideale per trovare qualche ragazza da portare in discoteca. Si siedono vicino a due americane (l’approccio con le autoctone è duro, quindi decidono di rispolverare l’opzione straniere). Lorenzo tentenna, mentre Fabio si lancia in un discorso senza senso con parole totalmente campate per aria che in confronto Renzi, nel suo monologo all’Onu, sembrava Carlo d’Inghilterra.

In qualche modo, non si sa bene come e soprattutto in che lingua, ce la fanno: ora si dirigono verso il Covo . Lorenzo vorrebbe prendere il taxi, ma si rende conto che il costo della serata comincia a crescere per cui ripiega sulla navetta. “Prendiamo quella lì! Figa, è mezza vuota: a Milano non la farebbero neanche partire!”. Sta per esplodere da quanto è piena.

10- Il Milanese a Santa: la serata si conclude al Covo

Lorenzo ora deve tirare fuori la carta poiché i contanti latitano. Il Milanese comunque non ha paura di spendere: una strisciata di carta e il tavolo al Covo è suo. Partono i selfie, arrivano le bottiglie e i “nostri eroi” portano le americane in pista. Entrambi sono animali da serata, entrambi sono milanesi doc, entrambi non possono fallire.

La serata prosegue, ma le americane non cedono, anzi spariscono proprio. Lorenzo va al bancone e ordina ancora due “colpi”, sono quasi le quattro e mezza e le speranze di fare conquiste è ormai svanita.  Alle cinque escono dal locale e si dirigono in centro a piedi: decidono di fare colazione dal Piero. Si tratta di uno dei pochi bar aperti a quest’ora.

Lorenzo vuole chiudere alla grande: una ragazza da conquistare? Il ritorno delle americane? No, semplicemente ordina cappuccio e focaccia. Inzuppa la fugassa, oleosa come non mai, nella crema del cappuccino: estrema goduria. La giornata del milanese a Santa si chiude qui, ma prima un’ultima telefonata.

“Uè Marco, stasera ci andiamo a vedere il Milan a San Siro. Torno prima da Santa, figa non ce n’è una, ma credimi, una decente: tempo un’ora e sono sotto il Duomo.” Perché il Milanese che viene a Santa in macchina non va veloce, lui vola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Cultura

Isola del Giglio tra mare, natura e leggende

  • Foto
  • 22 agosto 2018

Siamo andati per un giorno all'isola del Giglio, il cui nome significa isola delle capre, forse i veri e primi abitanti di quest'isola. E' una meta ideale per trascorrere le vacanze

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione