Residenza per chi vive a bordo? Il Porto Carlo Riva di Rapallo ha detto sì!

Quest'iniziativa si appoggia alla flat tax approvata nel 2017: un'iniziativa davvero interessante per attirare il turismo d'élite

7 Aprile 2017 | di Redazione Liguria Nautica
Il Porto Carlo Riva nella splendida cornice di Rapallo.
Immagine del Porto Carlo Riva a Rapallo.

Il Porto Carlo Riva di Rapallo e il Comune della splendida località ligure stanno lavorando per un progetto davvero interessante: l’idea è quella di far valere la residenza in barca per chi dall’estero volesse venire a vivere in Italia. Un qualcosa di davvero innovativo, poichè si tratterebbe della prima iniziativa del genere organizzata da un marina italiana. Scopriamo meglio come un’idea del genere può davvero realizzarsi.

Porto turistico Carlo Riva di Rapallo: residenza a chi vive a bordo. In che modo?

L’iniziativa, finalizzata all‘incremento del turismo d’èlite sulle coste del Golfo del Tigullio, si inserisce all’interno della flat tax approvata dalla legge di bilancio 2017. Questa normativa dà la possibilità a chi da anni risiede all’estero e decide di spostarsi in Italia di attivare questo modello di tassazione. Si tratta di una imposta fissa di 100 mila euro a persona e assieme al contribuente potranno beneficiarne anche i familiari pagando un ulteriore “gettone” da 25 mila euro. L’opportunità è valida per chi risiede fuori dal Belpaese da almeno nove periodi di imposta negli ultimi dieci anni.

Tornando al Porto Carlo Riva di Rapallo e alla possibilità di dare la residenza a bordo, l’intento è lampante: attirare il turismo di fascia alta. L’idea è partita da Marina Scarpino, direttrice della struttura (nel video in testa all’articolo un’interessante panoramica del porticciolo ligure) da oltre venticinque anni. Carlo Bagnasco, sindaco del comune del Tigullio, ha subito appoggiato la proposta e al momento si sta lavorando per concretizzare il progetto.

Il Porto Carlo Riva nasce il 26 luglio 1975 e può ospitare 400 imbarcazioni da 6 a 40 metri, oltre ai posti in transito e ai 500 posti barca realizzati per il porto pubblico. Un marina di grande pregio, considerato il salotto della nautica ligure.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti riguardo al Porto Carlo Riva di Rapallo e all’idea di concedere la residenza a bordo.

 

Fonte articolo: ilsecoloxix.it

Fonte immagini e video: YachtWorld.com, www.harbourspot.com

Paolo Bellosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Antonio Di Monte ha detto:

    Brava Marina (Scarpino).
    Sei sempre un passo avanti ed un farò per tutti noi.
    Saluti

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione